La Mediazione Sociale, trova applicazione nella risoluzione dei micro-conflitti sociali che possono sorgere in ambito  condominiale, nell’ambito dei rapporti “intergenerazionali”, per la risoluzione delle  problematiche  legate alla convivenza interetnica, o nella gestione  delle problematiche legate all’inquinamento acustico ed atmosferico.

Può essere considerata una pratica utilizzata a scopo preventivo laddove, agendo su determinate tipologie di conflitto si evitano gravi forme di intolleranza e di violenza, migliorando le relazioni umane. La multietnicità delle città contemporanee, le forme di edilizia residenziale di massa, la risposta non performante delle istituzioni pubbliche a tutte le problematiche che nascono all’interno dello spazio sociale, determinano un notevole abbassamento della soglia di tolleranza: la mediazione rappresenta un valido aiuto nella gestione dei rapporti interpersonali, e può rappresentare un valido supporto per  migliorare la qualità di vita delle persone che debbono necessariamente continuare a mantenere relazioni di vicinato all’interno della comunità.