04/10/2013

Sempre più persone, in Italia, decidono di affidarsi alla Mediazione familiare. Gran merito di questo passaggio, senza ombra di dubbio, va alla legge 54 del 2006 sull’affido condiviso, ideata dal Prof. Marino Maglietta, Presidente dell’Associazione Nazionale Crescere Insieme, in punto di mediazione familiare.

Questo percorso, con grande semplicità, ha di fatto legalizzato il ricorso ad opera dei giudici, ex art. 155 sexies cc II° comma cc. Giustizia Mite è orgogliosa di annunciare i suoi successi nel campo della mediazione familiare. Tutti i conflitti interni al nucleo più importante, finalmente, possono essere affrontati con grande semplicità e con la presenza di una figura del tutto imparziale in grado di conciliare al meglio le esigenze della coppia.
Tutti noi siamo consapevoli di quanto possa essere complesso poter gestire una situazione familiare in cui, i due coniugi, si stanno separando. Lo stress per i protagonisti, poi, non potrà mai pareggiare quello che, invece, dovranno subire i figli. Per riuscire a portare a termine il divorzio nel modo più indolore possibile, la presenza di mediatore esperto in separazioni può rivelarsi essere un’autentica ancora di salvezza.
Conosciuto anche con il nome di “Divorce Planner”, questa figura professionale sta facendosi largo ad ampie falcate nel mondo della mediazione. Un servizio di questo tipo riesce a garantire un risparmio notevole rispetto a qualsiasi iter legale. Costi davvero contenuti che vanno ad aggiungersi a un risparmio, in termini di tempo, che davvero non può essere garantito da nessuno studio legale.

Un procedimento normale, infatti, può durare anche diversi anni, un accordo di mediazione, invece, non va mai oltre qualche mese. Come detto, un risparmio economico e per quanto concerne lo stress, assolutamente impareggiabile.

A cura di Vinicio Marchetti, Addetto Stampa GIUSTIZIA MITE