07/07/2014

La Mediazione Penale e penale minorile è un' attività in cui una terza parte neutrale, il mediatore, ha il compito di favorire la comunicazione tra due o più soggetti (anche identificabili come minori) in conflitto, con esiti più costruttivi e meno repressivi della giustizia penale.
Il mediatore ha la funzione di far incontrare la vittima e il reo: da un lato facendo leva sul senso di responsabilità dell' autore del reato, soprattutto se trattasi di soggetti minori, offrendo la concreta opportunità di accedere a nuove modalità riparative adeguate; dall' altro, sull' autostima della vittima e sulla possibilità di vedersi risarcito il danno materiale, psicologico e morale subito.
La mediazione penale ha l’ obiettivo di facilitare la soluzione dei conflitti di natura penale, come il reato, attraverso la riparazione del danno alla vittima, la riconciliazione tra le parti e in tal caso la rieducazione del minore.
Le parti in questa procedura realizzano l’ opportunità di gestire l’ attività riparatoria, adeguatamente supportati dalla figura del mediatore, arrivando ad un risarcimento del danno non più visto in senso stretto, ma anche in forma simbolica. Il mediatore durante gli incontri agevola la comunicazione e la comprensione delle reciproche posizioni con lo scopo di condurre le parti a riesaminare i propri comportamenti e le relative motivazioni.

Tre sono gli obiettivi primari sui cui si basa la mediazione penale:
• Per l’ autore del reato: stimolarlo al confronto con le conseguenze delle sue azioni, facendo leva sul senso di responsabilità e sull’ opportunità di riparare il danno causato;
• Per la vittima: la mediazione costituisce un’ occasione di esprimere il proprio disagio in termini di emozioni, in quanto fa leva sulla sua autostima e sulla possibilità di vedersi risarcito il danno materiale, psicologico e morale subito;
• Per la società: all’ interno della quale vengono promossi valori e modelli nuovi, volti a superare la contrapposizione ideologica e morale fra le parti, vittima e reo.
L' Associazione Giustizia Mite si sta attivando in tal senso: ha, infatti, in programmazione corsi di alta formazione per mediatore penale e penale minorile, strutturati in percorsi specifici, sia pratici che teorici, al fine di formare gli operatori in metodologie efficaci ed esaustive nella gestione delle tecniche di procedure di mediazione. Ci stiamo preparando ad una nuova sfida: presto nuovi aggiornamenti!

A cura dell' Addetto Stampa Giustizia Mite