11/10/2013

Giustizia Mite si presenta al mercato come un organo orientato verso il futuro della risoluzione dei conflitti familiari. Tutti ben sanno che, nel momento in cui all’interno del proprio nucleo familiare, vengono a crearsi importanti conflitti, andare per le vie legali risulta essere una soluzione lunga, difficile e dispendiosa. Adesso, invece, seguendo gli insegnamenti di altre importanti nazioni europee come l’Inghilterra e la Francia, anche in Italia la cultura della Mediazione familiare va diffondendosi.

La mediazione familiare, infatti, con grande semplicità, riesce a imporre un ordine e una tranquillità che, davvero, nessun’altra procedura legale è in grado di garantire.
Con Giustizia Mite, il percorso diviene semplice, veloce, ovvio e, con assoluta certezza, è possibile ottenere risultati immediati senza spendere grandi cifre e, soprattutto, senza subire l’inevitabile stress delle procedure penali.
Il divorzio non è mai semplice e, probabilmente, neanche la mediazione familiare saprà cancellare del tutto quella sensazione di vuoto e di fallimento che, con assoluta certezza, verrà a crearsi. Ma, sicuramente, è possibile ridurre al minimo tutte le problematiche.

Il metodo è semplice e collaudato. Il mediatore familiare è una figura bipartisan, esperta e conciliante. In comune accordo con i coniugi vengono discusse tutte le singole problematiche sulla separazione e, sempre seguendo il parere ma anche il benestare comune, ci si incontra a metà strada. In questo modo non ci sono ne vinti, ne vincitori, tutti sono soddisfatti, a modo loro, e, soprattutto, le difficoltà dei figli vengono ridotte al minimo perché, probabilmente, i genitori non sono mai andati così d’accordo.
Non ci rimane che seguire l’esempio delle altre nazioni e avvalersi dei servigi dell’ Associazione Giustizia Mite.

A cura di Vinicio Marchetti, Addetto Stampa GIUSTIZIA MITE