23/08/2013

La violenza nelle scuole, il bullismo e tutti quei fenomeni che, ormai, hanno reso questa istituzione un autentico ostacolo per i più giovani, possono facilmente trovare una soluzione nella  mediazione scolastica. La mediazione scolastica, profondamente valorizzata e sostenuta dall’Associazione Giustizia Mite, riesce a rendere più “soft” un problema che, per sua natura, è la prima causa dell’abbandono scolastico.

Gli atti di violenza all’interno della scuola, solitamente, sono più comuni nel periodo adolescenziale e pre - adolescenziale.

Non è affatto difficile leggere di molteplici fatti di cronaca dove i giovani più violenti realizzano atti di questo tipo senza trovare alcuna soluzione da parte delle autorità competenti. Questo avviene perché le autorità in auge,  pur prendendo immediatamente una posizione contro i violenti, non hanno modo di proteggere i moltissimi studenti che subiscono atti di bullismo in silenzio e senza parlare.

Bisogna assolutamente entrare nell’ottica che, maggiori saranno le sentenze di bullismo pronunciate in Italia, e maggiori saranno le possibilità di avvicinarci sempre più al giusto riconoscimento giuridico della violenza tra ragazzi. Per ottenere questo risultato enorme occorre denunciare, denunciare sempre. Proprio in virtù di questo, la presenza di un mediatore scolastico all’interno delle singole scuole risulta essere imprescindibile. Solo una figura di questo tipo può evitare, dal principio, che il bullismo dilaghi all’interno di una scuola. Il numero delle vittime, in tal senso, è in continuo aumento e questo non può più essere accettato.

Subire atti di bullismo significa, per una vittima, subire quotidianamente derisioni, umiliazioni, minacce lesioni fisiche e morali. È giunto il momento di mettere un freno a tutto questo, è ora di dire basta almobbing all’interno delle scuole,  è ora di rendere questa fondamentale istituzione per un paese, un luogo tranquillo.

Sono troppi i passaggi che devono essere realizzati ma, senza ombra di dubbio, credere nella Mediazione scolastica deve essere uno dei primi. Giustizia Mite si pregia di essere la risposta giusta a un problema che, sicuramente, può essere risolto puntando soltanto alla semplice apertura mentale.

 

A cura di Vinicio Marchetti, Addetto Stampa Giustizia Mite